Este: Piras, Zanella (16’st Conforto), Maronilli. Munaretto, Forte, Pozza, Meneghini, Fracaro, De Giorgio (29’st Meneghetti), Mortaro, Segalina. All: Zanini.

Caldiero Terme: Tebaldi, Cherubin, Baschirotto, Dall’Ara, Farinazzo (16’st Filiciotto), Viviani (42’st Falchetto), Burato, Martone (36’st Laperni), Baldani, Manarin (38’st Borgogna), Zerbato (23’st Galesio). All: Soave.

Arbitro: Campagni di Firenze

Reti: 15’st Zerbato, 21’st Filiciotto.

Ammoniti: Pozza, Munaretto, Burato, Farinazzo, Zerbato, Manarin.

Recuperi: 1’pt, 4’st. Angoli: 5-4 per il Caldiero

Spettatori: 500 circa

Un Caldiero sempre più convincente. Una vittoria preziosa per allontanare ulteriormente la zona pericolo e per consolidarsi in una posizione tranquilla di media classifica. Gli uomini di mister Cristian Soave si impongono ad Este con l’autorevolezza della grande squadra. Una qualità nel gioco evidente e mai in discussione. Al 15′ sblocca l’incontro Lorenzo Zerbato, alla quattordicesima marcatura di una stagione che lo sta consacrando fra i bomber più prolifici del campionato di Serie D. Una rete da manuale. Luca Viviani allarga per Marco Farinazzo, che con un abile cross deposita sopra la testa di un freddo Lorenzo Zerbato per lo 0 a 1. Nella ripresa invece il sigillo della sicurezza è a firma di Alberto Filiciotto, con la collaborazione però di una squadra intera. Un’azione quasi da play-station. Almeno venti tocchi in rapida successione prima di trovare il varco vincente dal limite dell’area. Un Filiciotto in versione stoccatore dopo però attimi di pura magia con il pallone incollato fra i piedi dei giocatori gialloverdi. Un successo meritato e determinante anche in chiave classifica. Domenica prossima allo stadio Mario Berti il nuovo incrocio sarà contro l’Union Feltre.

Ufficio Stampa Calcio Caldiero Terme

Leave a comment

uno × due =