Caldiero Terme (3-5-2): Anderloni, Baschirotto (43’st Sacchetto), Colman Castro, Dall’Ara, Laperni (1’st Rossignoli), Falchetto (12’st Negri), Filiciotto, Viviani (41’st Marini), Baldani, Santi (12’st Ferretti), Brunazzi. A disp: Sega, Boudraa, Vanzetta, Braga. All: Soave.

Belluno (4-3-1-2): Busti, Vuolo, Petdji, Benedetti, Sommacal, Chiesa, Bertagno, Lucheo, Marsoch, Selvadego, Corbanese (4’st Comi). A disp: Dan, Gava, Olivotto, Spencer, Floris, Bee, Fiabene, Quarzago. All: De Agostini.

Arbitro: Gigliotti di Cosenza.

Reti: 28’pt Corbanese, 36’pt Masoch, 32′ Comi (rig)

Note: Espulso al 45’pt Castro per gioco violento

Pomeriggio negativo per l’ASD Calcio Caldiero Terme. Gli uomini di Cristian Soave subiscono la sconfitta più larga della stagione, con un pesante 0 a 3 interno contro l’AC Belluno. Una giornata storta per la truppa termale. Il Belluno va in vantaggio al 28′ del primo tempo con la punta di diamante Corbanese. L’attaccante si libera in maniera ruvida di Colman Castro, prima di battere Anderloni con una conclusione di sinistro. Al 36′ gli ospiti volano già sullo 0 a 2, approfittando degli ampi spazi concessi. Petdji imbucca per Marsoch, che solo davanti al portiere non sbaglia per la rete che chiude virtualmente i giochi. A far calare il sipario al 45′ l’espulsione di Colman Castro, espulso per un fallo di reazione su Corbanese. In inferiorità numerica il Caldiero nella ripresa tiene bene il campo, senza però mai riuscire a rendersi pericoloso. Il Belluno sigilla il risultato con un rigore molto dubbio assegnato dal direttore di gara Gigliotti di Cosenza. Comi spiazza Anderloni per il definitivo 0 a 3. Uno stop pesante. Martedì la ripresa degli allenamenti verso la sfida contro la Luparense.

Ufficio Stampa ASD Calcio Caldiero Terme

Leave a comment