Oggi mercoledì 1 luglio comincia ufficialmente la nuova avventura dell’ASD Calcio Caldiero Terme nel comune di Soave. La nostra società, da oggi, infatti subentra alla gestione precedente riconducibile al Borgo Soave, con l’intento di garantire continuità all’attività in una delle realtà calcistiche più note dell’est veronese. Lunedì sera il presidente Filippo Berti ed il responsabile del settore giovanile gialloverde Maurizio Morandini hanno illustrato i programmi del nuovo progetto allo stadio Mario Berti di Caldiero, con la presenza anche di Gaetano Tebaldi e di Angelo Dalli Cani, rispettivamente sindaco ed assessore allo sport del Comune di Soave. In un clima di grande collaborazione è intervenuto anche l’ex presidente del Borgo Soave Franco Adami. Massiccia e gradita anche la presenza dei genitori, che hanno ritrovato Michele Filippi, scelto in una logica di continuità come figura chiave del progetto ASD Calcio Caldiero Terme in quel di Soave. Di seguito le principali dichiarazioni.

Franco Adami (ex presidente ASD Borgo Soave): “La mia è stata una decisione difficile ma comunque ponderata. Sono tranquillo per il futuro. Lascio il club in mani buonissime. Il Caldiero è un partner solido ed affidabile. L’attività proseguirà senza intoppi. Ringrazio Filippo Berti per la collaborazione di questi mesi.

Gaetano Tebaldi (sindaco Soave): ” Accogliamo con soddisfazione l’ASD Calcio Caldiero Terme nel nostro territorio. Filippo Berti è una persona seria, che rappresenta un’eccellenza imprenditoriale nell’intero est veronese. E’ un grande appassionato di sport. Le famiglie di Soave possono essere tranquille. Il calcio continuerà ad essere motore della nostra comunità”.

Filippo Berti (presidente ASD Calcio Caldiero Terme): “Ringrazio tutti i soggetti che si sono spesi in questa trattativa. Il mio auspicio è quello di creare un progetto solido, con un occhio di riguardo all’attività giovanile. Avvieremo subito un programma dagli Allievi ai Primi Calci con il nome Caldiero. Questo non deve spaventare. In questo modo potremo garantire l’intercambiabilità dei tecnici ed iniziare da subito con la nostra scuola calcio qualificata, tassello che altrimenti non sarebbe stato possibile. Stiamo lavorando ad importanti novità. Con i genitori voglio essere molto chiaro: i ragazzi di Soave usufruiranno di tutto ciò che è a disposizione dei ragazzi di Caldiero. Sarà un viaggio stimolante. Non esisteranno squadre di Serie A o di Serie B. Ve lo posso garantire”.

Maurizio Morandini (responsabile settore giovanile ASD Calcio Caldiero Terme): ” Ogni squadra verrà capeggiata dai nostri tecnici con alle spalle un percorso ISEF. A Soave garantiremo anche un preparatore tecnico ed un preparatore dei portieri per l’intero vivaio. Vogliamo davvero sviluppare un progetto vincente. L’avventura avrà sicuramente risvolti positivi. Siamo pronti per partire”.

Michele Filippi (responsabile del progetto ASD Calcio Caldiero Terme nel comune di Soave) “Seguirò le indicazioni della società. Sarò presente per ogni necessità e mi metterò a disposizione in questa nuova fase. Il mio obiettivo primario sarà quello di sostenere la crescita dei ragazzi. Ovviamente ci sarà spazio per il divertimento. Lavoreremo in uno staff affiatato e con persone molto preparate. Tutti stanno facendo la propria parte”.

Ufficio Stampa ASD Calcio Caldiero Terme

Leave a comment

4 × 2 =